È ormai nozione comune che l’Economia circolare sia una prospettiva interessante, in particolare rispetto alla possibilità di valorizzare i rifiuti reinserendoli nei cicli di produzione. Ma non è altrettanto noto che questa prospettiva può diventare il motore per realizzare prestazioni industriali innovative e di alto profilo tecnologico, oltre che per “inventare” settori operativi inediti o generare nuova occupazione.

Safimet spa è un’industria che da “scarti e rifiuti” recupera metalli preziosi: platino, palladio e rodio, ma anche argento e oro. E produce sali per l’industria galvanica.

Insieme a Edizioni Ambiente – struttura editoriale leader nella comunicazione ambientale – Safimet propone il prossimo 11 maggio, ad Arezzo, un Convegno per presentare alle Istituzioni locali e alle imprese le prospettive e le opportunità concrete offerte dall’Economia circolare.

Obiettivo dell’incontro è inquadrare il nuovo paradigma, dal punto di vista economico, ambientale e sociale, ma soprattutto mettere in evidenza quali sono oggi gli strumenti a disposizione delle imprese per qualificarsi all’interno del proprio comparto – come è avvenuto a Safimet – in quanto nuovi interpreti dell’Economia circolare

A presentare il tema, nei suoi aspetti generali e nelle sue implicazioni più concrete, saranno tra gli altri, Simona Bonafè, prima relatrice presso il Parlamento Europeo del Pacchetto di direttive sull’Economia circolare, Federica Fratoni, Assessore all’Ambiente della Regione Toscana e Paola Ficco, avvocato e giurista, esperta in normativa ambientale e Direttore della “ Rivista Rifiuti - Bollettino di informazione normativa”. 

L’incontro sarà suddiviso in quattro sezioni:

  • Saluti istituzionali e presentazione del posizionamento Safimet 
  • Gli aspetti strategici: che cosa è e come funziona l’Economia circolare, in quali mercati diviene determinante, con quali prospettive di sostenibilità e di sviluppo
  • Gli aspetti economici: quali sono i principali trend e i possibili vantaggi competitivi legati all’innovazione 
  • Gli aspetti normativi: obblighi e opportunità nel contesto nazionale, in riferimento alla gestione dei rifiuti, agli Appalti Verdi e alla qualificazione dei processi industriali.

Sarà inoltre l’occasione per Martino Neri, Presidente e co-fondatore di Safimet Spa, di presentare il progetto industriale della società in quanto iniziativa coerente ai criteri dell’Economia circolare e aperta a sviluppi tecnologici e occupazionali di grande interesse.

per maggiori info ed iscrizioni